Destinazione New York: i Delegati giovanili italiani per il secondo anno alle Nazioni Unite

Destinazione New York: i Delegati giovanili italiani per il secondo anno
alle Nazioni Unite
Al via il secondo anno del programma “Delegato giovanile alle Nazioni Unite, iniziativa organizzata dalla SIOI in collaborazione con il MAECI che fa riscoprire l’importanza del coinvolgimento dei giovani nei processi decisionali ai più alti livelli

Dopo il successo della prima edizione, l’Italia porta avanti lo United Nations Youth Delegate Programme (UNYDP) programma attivo in 38 Paesi, che consentirà ai giovani italiani di essere direttamente rappresentati alle Nazioni Unite da propri coetanei.
In Italia, lo UNYDP è promosso e organizzato dalla Società Italiana per l’Organizzazione Internazionale (SIOI) in collaborazione con il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale (MAECI) e il World Federation of the United Nations Associations (WFUNA).

“Una grande opportunità per i giovani italiani ma anche per l’Italia che, dimostrandosi all’avanguardia nell’implementazione delle politiche delle Nazioni Unite sui giovani conferma il dinamismo e la responsabilità del nostro paese all’interno del sistema ONU”, ha dichiarato  il Presidente della SIOI ed ex Ministro degli Affari Esteri, Franco Frattini.

Il Programma raccoglierà le istanze e le proposte dei giovani di tutta Italia e le porterà nelle sedi decisionali di livello internazionale, richiedendo specifiche azioni a tutela e supporto dei giovani. Parimenti, gli “Youth Delegates” lavoreranno per favorire lo sviluppo di politiche nazionali che includano i giovani e diffonderanno la cultura e i valori delle Nazioni Unite tra i propri coetanei, promuovendo il dialogo tra istituzioni e nuove generazioni.

Gli “Youth Delegates” selezionati su scala nazionale per il mandato 2018-2019 sono Fiorella Spizzuoco e Pietro Fochi, intraprendenti studenti e cittadini del mondo provenienti rispettivamente dall’Università “L’Orientale” di Napoli e dall’Alma Mater Studiorum Università di Bologna.
All’inizio del loro mandato gli UNYD italiani saranno portavoce delle istanze di milioni di giovani italiani e italiane alla Terza Commissione della 73ma Assemblea Generale ONU a New York, portando il loro contributo alla delegazione diplomatica italiana.
Al rientro in Italia, Fiorella e Pietro, incontreranno studenti e studentesse di scuole superiori e università, rappresentanti di organizzazioni della società civile, del settore privato e delle istituzioni per condividere la propria esperienza, favorire il ruolo dei giovani nei processi decisionali e promuovere il mandato delle Nazioni Unite a livello nazionale e locale.

Info e contatti:
www.sioi.org
youth@sioi.org
– Facebook: https://www.facebook.com/UNYouthDelegateItaly/
– Twitter: https://twitter.com/UNYDItaly
– Instagram: @unyd_italy